Compliance e Modello Organizzativo

Essere una società responsabile: questo è il nostro fondamento.

Siemens Compliance

Essere una società responsabile: questo è il nostro fondamento.

Con il nostro sistema di compliance, vogliamo trasmettere i principi di compliance nello spirito e nelle azioni di tutti i dipendenti di Siemens.

 

Per Siemens, promuovere l’integrità significa agire nel rispetto dei nostri valori:  responsabilità, eccellenza, innovazione - ovunque operiamo. Un elemento chiave di integrità è la compliance: adesione alla legge e ai nostri regolamenti interni. Abbiamo  tolleranza zero per la corruzione e la violazione dei principi della concorrenza leale.

 

l Siemens Compliance System si divide su tre livelli di azione: prevenire, identificare, rispondere. Tali livelli di azione compongono un sistema completo di attività con le quali intendiamo far sì che le nostre azioni siano completamente conformi a tutte le leggi e normative vigenti,  nonché ai nostri principi e regole interne.

Modello Organizzativo

Modello Organizzativo

Siemens S.p.A., al fine di assicurare le migliori condizioni di correttezza e di trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, unitamente all'adozione del Codice Etico, ha ritenuto conforme alle proprie politiche aziendali procedere all'adozione di un Modello Organizzativo in linea con le prescrizioni del Decreto Legislativo 231/2001(che disciplina la responsabilità amministrativa delle società per reati commessi da soggetti apicali o da dipendenti o collaboratori nell'interesse o a vantaggio della società stessa, a norma dell'art. 11 della Legge 29 settembre 2000, n.300).

 

Il Modello adottato è stato definito sulla base delle Linee Guida emanate da Confindustria. 

 

Questa iniziativa è stata assunta nella convinzione che l'adozione di tale Modello possa costituire un valido strumento di sensibilizzazione nei confronti di tutti i dipendenti della Società e di tutti gli altri soggetti a diverso titolo cointeressati (Clienti, Fornitori, Partners, Collaboratori a diverso titolo), affinché seguano, nell'espletamento delle proprie attività, comportamenti corretti e lineari in modo da prevenire il rischio di commissione di reati.

Il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del modello e di curarne l’aggiornamento è stato affidato dal Consiglio di Amministrazione di Siemens S.p.A. ad un organismo collegiale, denominato "Organismo di Vigilanza", dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo.

 

L’Organismo di Vigilanza è composto da:

  • prof. avv. Stefano Putinati, Aggregato di diritto penale comparato nell'Università di Parma e professore incaricato di Diritto Penale e Processuale Militare nell’Università di Milano-Bicocca presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo (componente esterno - presidente)
  • avv. Giorgio Lamanna, avvocato del Foro di Genova (componente esterno)
  • avv. Pierfrancesco De Rossi, General Counsel Siemens Italia, direttore General Counsel Legal & Compliance (componente interno)

 

L’Organismo di Vigilanza riporta direttamente al Consiglio di Amministrazione ed interagisce con il Collegio Sindacale e con la Società di Revisione. 

 

Le attività dell’Organismo di Vigilanza non possono essere sindacate da alcun altro organismo o struttura o funzione aziendale, fermo restando il diritto - dovere del Consiglio di Amministrazione di svolgere una attività di supervisione sull’attività dell’Organismo di Vigilanza stesso. L’Organismo di Vigilanza ha diritto di libero accesso presso tutte le strutture e funzioni aziendali, nessuna esclusa e senza necessità di alcun consenso preventivo o preavviso, onde poter ottenere ogni informazione o dato ritenuto necessario per lo svolgimento dei compiti previsti dal D. Lgs 231/2001; l’Organismo di Vigilanza, nell’esercizio della sua attività, potrà avvalersi, sotto la sua diretta vigilanza e responsabilità, dell’ausilio di tutte le strutture o funzioni della Società ovvero di consulenti esterni che ritenga necessari.

L'espressione della volontà aziendale di aderire a quanto richiesto dal d.lgs. 231/2001, di cui il Modello è esplicita conseguenza, è costituita dal Codice Etico (Business Conduct Guidelines) assunto dalla società con delibera del Consiglio di Amministrazione fin dal 3 luglio 2002, in conformità a quanto operato a livello mondiale dalle società appartenenti al Gruppo Siemens. 

 

Il Codice Etico, raccogliendo i principi etici e i valori che devono ispirare - al di là ed indipendentemente da quanto previsto da norme di legge - condotte e comportamenti di coloro che operano nell'interesse della società (sia all'interno sia all'esterno dell'organizzazione aziendale), integra il Modello sul piano dell'espressione e comunicazione dei valori e delle regole di comportamento fondamentali della società. 

 

Le disposizioni del Codice si applicano ai Dipendenti, ai Collaboratori e agli Esponenti Aziendali di Siemens S.p.A., salvo quanto diversamente stabilito nel presente Codice e, in ogni caso, nei limiti in cui ciò sia compatibile con le norme di legge o di contratto (inclusa la contrattazione collettiva nazionale, locale ed aziendale) di volta in volta applicabili ai loro rapporti con la Società.

Siemens S.p.A. si è uniformata ed aderisce anche ai Fondamenti Gestionali delle società del Gruppo Siemens in Italia sviluppati nell'ambito delle linee guida e di coordinamento del Gruppo. Questi fondamenti valgono nel loro insieme e sono vincolanti e sono parte integrante di un più vasto ed articolato Sistema di Controllo Interno (Internal Control System).

 

Essi devono creare, attraverso chiare affermazioni, il contesto necessario affinché tutte le società del Gruppo Siemens in Italia attuino un comportamento autoresponsabile e orientato al cliente ed alla creazione di valore oltre che al rispetto della legge e dei principi etici riportati nel Codice Etico della società.

 

Tali fondamenti gestionali approvati con delibera del 22 dicembre 2004 del C.d.A. raccolgono parte dei principi e delle regole comportamentali su cui si basa anche il sistema di controllo conforme alle previsioni del Modello.

La Corporate Responsibility è un elemento imprescindibile per Siemens e quindi è parte integrante della sua strategia di acquisto. In concreto significa che nelle politiche e nei comportamenti aziendali assumono importanza tanto gli aspetti economici quanto gli aspetti sociali, etici ed ambientali.

 

Per massimizzare i benefici della Corporate Responsibility Policy, Siemens chiede ai propri Fornitori e Intermediari Terzi di dimostrare il loro impegno verso gli stessi standard di comportamento. 

L'applicazione del "Codice Etico per fornitori Siemens e intermediari terzi" è assicurata, infatti, nel nostro "processo di qualifica del fornitore" attraverso l'impegno del fornitore nel firmare la dichiarazione Corporate Responsibility. Inoltre, l'inserimento del “Codice Etico” in tutti i contratti d’acquisto nuovi e/o rinnovati assicura, su una base a lungo termine, elevati standard dei nostri fornitori e garantisce in tal modo la competitività sostenibile di Siemens.

 

I parametri stabiliti nell'anno 2002, sono stati recentemente ridefiniti in modo più preciso all'interno del Codice etico per i fornitori e Intermediari Terzi di Siemens.

I nostri Fornitori e Intermediari Terzi si devono impegnare nel rispetto dei seguenti requisiti

  • Conformità alle leggi
  • Divieto di corruzione
  • Concorrenza leale, normative anti trust e diritti di proprietà individuale
  • Conflitti d’interesse
  • Rispetto dei diritti umani fondamentali dei dipendenti
  • Divieto del lavoro minorile
  • Salute e sicurezza dei dipendenti
  • Tutela ambientale
  • Catena di fornitura “Supply Chain”
  • Minerali provenienti da aree di conflitto “Conflict Minerals”

Questi principi si basano - tra gli altri - sul Global Compact delle Nazioni Unite e sui principi dell'Organizzazione internazionale del lavoro, e riflettono anche le "Linee guida di comportamento” (Business Conduct Guidelines) di Siemens.

 

Il Codice Etico per fornitori Siemens e intermediari terzi è parte integrante dei contratti di acquisto di Siemens e costituisce un prerequisito per tutte le future collaborazioni.

 

Per approfondire: