Digital Switchgear

Affidabilità, sostenibilità e digitalizzazione: al tuo fianco per affrontare le sfide della transizione energetica

La transizione energetica e quella digitale stanno portando i gestori di rete di tutto il mondo alla ricerca del miglior approccio strategico che garantisca l’affidabilità e la stabilità della rete elettrica. La digitalizzazione e l'innovazione diventano pertanto i punti cardine di qualsiasi sistema moderno. Siemens, oltre a garantire l'affidabilità della rete grazie a sistemi collaudati in media e bassa tensione, offre soluzioni digitali integrate per l'infrastruttura elettrica e per il monitoraggio energetico: è questa la chiave per supportare al meglio i clienti e i partner nel percorso verso le transizioni gemelle.

Sei interessato a saperne di più sul Digital Switchgear?

Contattaci

Una gamma completa e flessibile di quadri di distribuzione in MT: 8DJH e SIMOSEC

Portfolio completo di quadri di media tensione per la distribuzione secondaria isolati in gas e in aria.

L' 8DJH con isolamento in gas SF6 è un quadro di media tensione per interni assemblato in fabbrica, sottoposto a prove di tipo e dotato di involucro metallico a singolo sistema di sbarre. L'isolamento in gas con grado di protezione IP65 lo rende esente da manutenzione e compatto, ideale per l'utilizzo in sistemi per la fornitura di energia industriali e nelle reti pubbliche del livello di distribuzione secondaria.

Il SIMOSEC è un quadro di media tensione per interni, unico nel suo genere, che contiene tutte le apparecchiature isolate in gas SF6 (interruttore, sezionatori, sezionatori di terra), con grado di protezione IP65 esente da manutenzione. Le sbarre Omnibus e il comparto cavi sono invece isolati in aria, con grado di protezione IP3XD. Flessibile e adatto a qualsiasi tipo di applicazione in MT.

Affidabile, interconnesso, digitale

La soluzione integrata Digital Switchgear per le cabine di trasformazione MT/BT permette di migliorare le prestazioni energetiche e l’affidabilità del sistema, grazie al monitoraggio e all’analisi dei dati.

I quadri di media tensione si rinnovano grazie al Digital Switchgear, la soluzione integrata per le cabine di trasformazione MT/BT ideale per il monitoraggio e l'analisi delle principali grandezze elettriche, energetiche e ambientali dell'impianto.

Il dispositivo permette di migliorare le prestazioni energetiche e l’affidabilità del sistema, grazie ad azioni correttive e preventive possibili tramite l'analisi dei dati, in locale e da remoto.

Conforme al piano nazionale Transizione 4.0

Può usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio 2023

Digital Switchgear è assimilabile a un bene immateriale (Allegato B L.232/2016) funzionale alla trasformazione tecnologica in chiave Transizione 4.0. Per questo può usufruire delle condizioni e proroghe previste dalla Legge di Bilancio 2023 (approfondimenti sul sito del ministero)

Digital Switchgear: la proposta di Siemens

La soluzione Digital Switchgear si basa sul 7KN Powercenter 3000, dispositivo compatto che ha come obiettivo il monitoraggio e le misure elettriche delle principali apparecchiature di una cabina MT/BT comunicanti in Modbus TCP/IP, quali:

  • Quadri MT
  • Trasformatori MT/BT
  • Sistemi ausiliari e periferici (es. UPS)
  • Condizioni ambientali della cabina MT/BT

Tali informazioni, grazie al web server integrato, possono essere rese disponibili in locale o da remoto tramite l'interfaccia web che permette una chiara visione dello stato degli asset, il tracciamento dello storico dei dati misurati, la sorveglianza delle condizioni di guasto/allarme con notifica al personale di manutenzione. Questo consente di migliorare l’efficienza energetica dell’impianto, grazie ad azioni rivolte a ridurre il consumo di energia e di ottimizzare l’efficienza operativa, grazie al monitoraggio dello stato dei dispositivi di protezione e dei relativi quadri elettrici.

Inoltre, la possibilità di connettere il sistema a piattaforme in cloud permette di attivare servizi di manutenzione correttiva e predittiva per l'ottimizzazione delle performance dell'impianto.

La soluzione è prevista a bordo scomparto, nel cassonetto di bassa tensione e non richiede nessuna carpenteria aggiuntiva dedicata. Ciò rende la soluzione compatta e modulabile, per una migliore gestione degli ingombri.

Configurazioni

 

Digital Switchgear è configurabile in tre versioni hardware e software a seconda delle esigenze del cliente.

In questa configurazione, il monitoraggio degli scomparti viene effettuato tramite un dispositivo Siemens aggiuntivo chiamato Assetguard IoT, ovvero un semplice e compatto concentratore di misure necessario per ogni pannello interruttore.

A questo vengono collegati:

  • Sensori di umidità e temperatura per analizzare le condizioni ambientali del comparto
  • Sensore di corrente per il monitoraggio dei consumi della scaldiglia necessaria all’eliminazione dell’umidità all’interno del comparto cavi del pannello interruttore.

I sensori sopra citati risultano assemblati direttamente in fabbrica e non necessitano, pertanto, di alcuna attività d’installazione da parte del cliente.

In questa configurazione è inclusa anche la lettura delle informazioni disponibili dalle protezioni. Nel caso in cui la comunicazione disponibile sia in Modbus TCP/IP le misure vengono direttamente interrogate dal 7KN Powercenter 3000. Nel caso in cui invece la comunicazione avvenga in Modbus RTU è possibile utilizzare Assetguard IoT come convertitore protocollare. Tutte le protezioni Siemens sono compatibili con questa soluzione, purché abbiano una comunicazione Modbus TCP/IP.

Dai relè di protezione è possibile, inoltre, ricavare una serie di informazioni molto importanti per conoscere lo stato degli interruttori:

  • Grandezze elettriche (tensioni, correnti e potenze)
  • Stato degli interruttori (aperto o chiuso, I2t, presenza di guasti e funzioni intervenute, numero di manovre).

Questa configurazione si basa sul Siemens Thermal Monitoring System (SEM3T), sistema modulare di monitoraggio termico in grado di fornire una varietà di funzioni quali:

  • monitoraggio continuo;
  • allarme/avviso configurazione set-point;
  • notifiche;
  • registrazione storica/trend;
  • reporting dei dati tramite protocollo Modbus.

Il sistema è progettato per essere integrato nei quadri di bassa tensione, quadri di potenza e può essere utilizzato anche per applicazioni di retrofit. Il sistema SEM3T è composto da un controller alimentato a 24 V CC e da un rack dotato con singoli slot predisposti per i moduli di acquisizione segnali di temperatura. Il controller è collegato al rack tramite un cavo di comunicazione. Ogni modulo è cablato in maniera indipendente al sensore dedicato allo specifico punto di interesse. Ogni controller è in grado di parlare fino a 45 moduli, adattandosi al meglio alle esigenze di monitoraggio di ciascun cliente. I moduli termici sono fondamentali per energizzare il gruppo sensore dedicato. I sensori non hanno bisogno di potenza aggiuntiva e non necessitano di essere disturbati una volta installato nel sistema. All’interno di ogni configurazione Cable Monitoring vengono quindi predisposti tre sensori di temperatura su ogni cavo MT uscente dal pannello al fine di monitorare la temperatura raggiunta dal cavo esternamente per poter identificare possibili anomalie in accordo alla temperatura massima di esercizio del materiale isolante dei cavi MT impiegati.

Il SEM3T Controller unità centrale colletta tutti i moduli predisposti per ciascun sensore e ha una pagina che può condividere tramite MODBUS TCP/IP tutte le misure e gli allarmi individuati verso il 7KN Powercenter 3000.

Questa è la configurazione più completa che comprende tutte le funzionalità delle due configurazioni Panel Monitoring e Cable Monitoring. Ciò la rende ideale per coloro che hanno esigenza di monitoraggio completo e capillare. Con questa configurazione è inoltre possibile il monitoraggio dell’arco elettrico con una tecnica innovativa che affianca l’utilizzo di un sensore ottico all’analisi dell'ingresso del segnale a un dispositivo di protezione per il monitoraggio della corrente di carico sul sistema. A differenza delle tecniche di protezione convenzionali basate sulla corrente, il rilevamento ottico permette una più rapida eliminazione dei guasti da arco elettrico per una maggiore sicurezza ed efficienza. Tempi lenti di sgombero della protezione, infatti, aumentano il rischio per il personale nelle vicinanze e il grado di danneggiamento di impianti e apparecchiature.

Perché scegliere il Digital Switchgear di Siemens?

 

  • Hardware di comprovata affidabilità. Una gamma completa di quadri di distribuzione in MT
  • Soluzione digitale che permette di migliorare l'efficienza energetica e operativa grazie al monitoraggio e l'analisi dei dati.
  • Manutenzione correttiva e predittiva in locale e da remoto dell'impianto
  • Piattaforma conforme al piano nazionale Transizione 4.0.
Contattaci

Vorresti essere ricontattato da Siemens?

Compila il form inserendo la tua richiesta, un nostro esperto ti contatterà il prima possibile.
Informazioni

Download